mercoledì 8 ottobre 2014

Che cos'è la mia soddisfazione personale? E quella nel gruppo?

Io penso che il mio obiettivo è raggiungibile, cioè leggere tutti i libri della biblioteca e spero di farcela.
Le soddisfazioni che si prova in gruppo, è dare aiuto al mio amico che ha veramente bisogno e insegnargli la cosa che non sa fare. 
Così sono felice io e la persona che ho aiutato e poi dare una mano al S.E.T., a piegare le tovaglie e a preparare la tavola.
SILVANO
La mia soddisfazione è quella di aver imparato a disegnare da solo cercando di raggiungere il mio obiettivo cioè riuscire a essere soddisfatto di ciò che ho voluto raggiungere in quel pezzo di carta. 
A raggiungere il mio obiettivo mi è servito guardando quello che era più bravo di me cioè sapeva fare le cose che io non avrei mai raggiunto e sono rimasto soddisfatto di questo.
Invece la soddisfazione nel gruppo per esempio di aiutarle magari delle persone quando non riescono ad alzare un mobile non posso dirgli di arrangiarsi devo cercare di soddisfare il gruppo.
FERNANDO
La soddisfazione nel gruppo è quando insegno a lavorare facendo fare dei lavori.
La soddisfazione personale è quando ci riesco a risolvere un problema senza aiuto. La soddisfazione nel gruppo è quando spiego delle cose che si fanno.
La soddisfazione personale è quella di lavorare senza disturbare gli altri.
L'obiettivo che ho raggiunto è quello di lavorare in un gruppo e l'obiettivo raggiunto è quello di riuscire a collaborare con gli altri.
L'obiettivo che ho raggiunto è quello di cavarmela da solo.
L'obiettivo raggiunto è quello di lavorare con gli altri.
FEDERICO
La soddisfazione personale è di stare in un gruppo e aiutare le persone che non riescono a fare delle altre cose come cucinare e fare delle altre cose che non riescono a fare.
L'obiettivo che ho sempre voluto raggiungere è di stare insieme con gli altri amici che non conosci mi sembra di aver avuto un rapporto con degli amici che conosco.
GIOVANNI

A cura del prof Giuseppe

Nessun commento: