venerdì 21 dicembre 2012

MERRY CHRISTMAS


21 DICEMBRE 2012   DARFO BOARIO TERME

VI AUGURIAMO A TUTTO IL MONDO  E A SOPPRATUTTO A  MAURIZIO  ,LUCA GHIRARDELLI  EUGENIO E LUISELLA ECC ECC  UN BUON NATALE E BUON ANNO ! 
CI VEDIAMO NEL 2013 .

WE WISH ALL THE WORLD AND ABOVE ALL TO MAURIZIO,LUCA ,EUGENIO,LUISELLA ECC. A MERRY CHRISTAMS AND A HAPPY NEW YEAR!
SEE YOU IN JANAURY 2013!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

giovedì 20 dicembre 2012

bistrò lounge cafè
 
20-12-2012
 
LA CENA PRIMA DI NATALE
Ciao a tutti,
sono reduce da una serata di festa con i miei parenti paterni.
Dovete sapere che avere due famiglie non è per nulla facile! Anzi è molto complicato! Ad esempio io ho ben due cene di Natale, due festeggiamenti del compleanno e via di seguito, insomma doppio di tutto … delle cose belle e anche delle cose meno belle!
Quest’anno, infatti, festeggio il Natale 2 volte .. così è impossibile dimagrire!
Tutti gli anni il martedì precedente il giorno di Natale, si tiene la cena natalizia di tutti i parenti paterni. Quest’anno è stata organizzata il 18 dicembre, alle 20:00, presso il Bistrò Lounge Bar di Pisogne.
Eravamo in metà di mille, tanto che hanno dovuto riservarci l’intero piano superiore del Bistrò!
Io e mio padre abbiamo organizzato tutto e, credetemi, è stata una faticaccia: mettere d’accordo tutti i parenti non è cosa da poco!!! Non vi dico quanto tempo abbiamo passato al telefono … l’orecchio mi fumava!!!
Per l’occasione abbiamo esteso l’invito anche a Beatrice e Barbara, le due educatrici che stanno con me durante la settimana. Ci tenevo che conoscessero la mia famiglia paterna, di cui parlo in continuazione!
La mia famiglia paterna è molto originale e si è fatta sentire in tutto il locale: chiacchieravano tutti a voce alta e ridevano forte! C’erano anche due bambini piccoli, Luca e Anna (i nipoti della Bruna), ma erano degli angioletti in confronto ai grandi!
Io ero seduta tra mio padre e “il Michele”, vicino a loro c’erano poi Beatrice e Barbara. La cosa ridicola è che è stato fatto una tavolo di uomini e uno solo di donne .. .. e solo io, Beatrice e Barbata eravamo “beate” tra gli uomini!!!!
Non vi dico le comiche …..
 
Con questo racconto natalizio vi saluto e vi auguro Buone Feste!
 
La Valentina


Poesia Natalizia: Far benedire



Il Natale arriva dove vuole.
Il Gesù. Sbagliato a nascere?
Perchè le domeniche?
Perchè a Betlemme?
Dobbiammo essere buoni bambini.
Siamo tutti nervosi quando la neve arriva così.
Le persone sono tutte esaurite.
Il mondo si cambierà come arriva. Quando? Così?
Come è bella la mattina quando ci alziamo.
La luna.
Adesso invece la mia ragazza.
Franco B.

mercoledì 19 dicembre 2012

BUONE FESTE
Carissimi amici, a Natale anche il S.E.T. è buono
e vuole farvi un dolce dono:
i nostri migliori auguri e un grazie speciale
per chi come voi è solidale.
Grazie agli amici del G.A.S.V. per quello che ci fanno fare
così ci permettiamo di andare al mare.
In particolare un grazie speciale a Silvia Bressanelli e Silvia Morandi
che l'estate scorsa ci hanno fatto trascorrere una bellissima gionata di allegria a Loritto
 e insegnato tante cose sulla lavorazione della lana di pecora.
Un grazie speciale anche ai volontari di Tapioca
in particolare a Nadia,
a Nicola Ballarini e Sonia Trotti,
Ludovica e Auro, Beatrice, Federica Martinazzi, Elsa, Franco.
Grazie alla Polisportiva Disabili in particolare a Gigliola Frassa,
alla dirigente scolastica Paola Abondio e ai suoi collaboratori,
ai volontari di basket Gigi e Jackie
e a tutti quelli che ci siamo dimenticati
AUGURI

lunedì 17 dicembre 2012



sabato sono andata a grevo con cristian siamo andati a prendere la televione e ho cucinato i raviolini poi ho lavato i piatti ho bevuto il caffè poi ho preso il treno per scendere a casa mi ha regalato una radiolina io a cristian gli voglio bene e lo amo per tutta la vita.
Roberta

ANNO 2012





Siamo arrivati alla fine del2012 e quest'anno ho voluto scrivere qualcosa in rimasulla cooperativa e sopratutto sul mio gruppo dove da anni sono inserito senza muovwere un dito.All'inizio si chiamava a sfa adesso è il set “ma le sempre òo stess” Inizierei proprio da Maurizio coordinatore dello sfa adesso supervisore anche se non ha il televisore nel suo ufficio sempre rintranato forseperil troppo lavoro arretrato, poi c'è Luca coordinatore del set ragazzo in gamba dato che deve dirigere tutta la banda, Marzia per me la numero 1 e fra i colleghi non s'offenda nessuno Daniele un ragazzo speciale visto che deve tenere a bada tutti senza strillare ma non fatelo arrabbiare poi c'è la Cinzia ragazza semplice ma molto efficiente per tutti ha una buona parola che sianobelli o brutti, non possiamo dimenticare i volontari inizierei da Beatrice volontaria felice visto che da poco si è sposata con la persona amata Lodovica volontaria amica con Auro ggrande volontario e forte come un dinosauro la Martinazzi che vuole dirigere quelli più pazzi sul suo nome qualcuno a trovato rime un po' più volgari, ma noi siamo solidali come fare a dimenticare Luca festa sopratutto se qualcuno a portato una minestra passiamo alla banda .La banda del set non ha ottoni ntamburi ne batteria ma tanta fantasia Ilset è una èpiccola famiglia dove non ci sono genitori, ma tutti fratelli cosi ci proponiamo quando andiamo a visitare dei castelli ok Giovanni forse il più affettuoso. Ma quanto è vanitoso la Robi qualche problema ha e a volte nasce qualche battibecco che si risolve subito con due dolci paroline nell'orecchioFederico la nostra radio umana comincia a parlare la mattina e non smette più fino al canto della gallina su tutti gli argomenti è informato forse perchè è un po' viziato .Silvano ilnostro ballerino scatenato forse perchè non si è ancora fidanzato.Fernando l'artista brasiliano nel disegnare e a me fa un po' arrabbiare peerchè non so nemmeno ricalcare un uccellino senza un aiutino.Alessandro su tutte le novità è informato e da Samta Lucia è stato premiato perchè è l'unico che ha scritto una letterina molto carina, Tommasoda Luisella si è fermato da quando è arrivato è un ragioniere aggiunto cosi Luisella se l'ha tenuto, Paolo è alla fragola e è con noi 3 giorni alla settimanae ci sarà anche il giorno della befana Simone l'ultimo arrivato, ma non l'ho dimenticato qui da noi come gli altri viene trattato partecipa atutte le attività con grande volonà. Franco l'amico tuttofare che da qualche parte abbiamo trovato senza aver mangiato quando ha voglia di chiacchierare dalla sua amica rambo deve andare e non parliamo dell'inglese le sue polemiche vanno avanti un mese. Poi ci sono io non per questo sono un Dio sono iL più grande d'età ma non voglio nessuna pietà e allora se qualchuno delle rime non riesce a captare e vuole partecipare sul nostro blog deve cliccare e saremo lieti diconversare e se qualcuno su di noi vuole scoprire la nostra porta deve aprire e qualcosa avremo da offrire e per i più buonini ci trovate a Montecchio in via Mazzini al numero 90 dove ogni persiona s'incanta per la nostra buona volontà e allora auguri a tutti quelli che ho citato sperando che nessuno abbia dimenticato se fosse vorrei essere perdonato e dal profondo dai nostri cuori auguri ai nostri famigliari e genitori perchè senza di loro sarebbero dolori , ma adesso basta parlare abbiamo voglia di festeggiare
e per riprendere le poesie di Giovanni ogni persone dovrebbe essere più socievole non cosi socievole

Marcone e lo squadrone

AGE OF HEROES

Age of heroes è un gioco con la visuale dall'alto in pratica si tratta di un gioco di ruolo in cui i personaggi si affrontano per conquistare il territorio oppure per proteggerlo dai nemici malvagi.
I personaggi che ci possono essere nel gioco sono: guerrieri con spade,draghi che volano in cui bisogna distruggere,donne guerriere e tanti altri sparsi per tutto il gioco.
Ci sono tanti edifici da costruire conquistando un territorio dal nemico dopo averlo sconfitto,Age of Heroes rimarrà un gioco fantastico e avvincente  pieno di azione e combattimenti che non finiscono mai,perciò bisogna arrivare fino alla fine di questa gara fino alla conquista di tutto il territorio oppure per conquistare qualcos'altro che i guerrieri vogliono.
Le spade sono di tutti i tipi,ci sono quelle enormi,quelle magiche,i bastoni degli stregoni che colpendo possono distruggere un esercito intero utilizzando la magia oppure distruggendo i draghi.
Come dicevo gli eroi di questo gioco possono essere considerati eroi di Ages of Heroes solo se riusciranno a distruggere il nemico più grande,il più malvagio e il più ostico che non sia mai esistito in quel territorio di disperazione e malvagità.
La storia sarà emozionante ma la guerra inizia adesso e i combattimenti non finiranno finchè non sarà tornata la pace.
Fernando Gaioni


regali di  santa lucia
finalmente è arrivata e mi portato dei dolci: caramelle, i biscotti, i ciccolatini, i cerali, dei dvd: il primo che mi portato e Aleddin3, kon fu panda 2, the mesi spider-man.
alessandro

venerdì 14 dicembre 2012

LA TORTA DELLA ZIA BETTY


Ciao a tutti,

oggi è il 12 dicembre 2012… manca 1 giorno a Santa Lucia e 13 giorni a Natale: è tempo di feste, di regali e di affetti familiari.

Oggi vi vorrei raccontare un ricordo che è insieme culinario e affettivo: l’ho intitolato “la torta della zia Betty”.

Voi vi domanderete: chi è la zia Betty? L’ennesima zia della Valentina? Sarà materna o paterna? Abiterà in Italia o in qualche luogo esotico (perché ho anche parenti in Australia e in Africa!!!)?

Magari pensate che sia il nome di una baby sitter che aiutava la mia mamma quando ero piccola.

Niente di tutto questo! Io con una baby sitter non ci sono mai stata!!

Ebbene, la zia Betty non è proprio una zia di sangue, ma è come se lo fosse. Potremmo definirla una amica-zia, cioè un’amica di famiglia che si comporta come una zia!

Infatti, mi ricordo che quando ero piccola Betty era sempre a casa nostra: mi vestiva la mattina, mi veniva a prendere a scuola, facevamo merenda assieme e cenavamo assieme quasi tutte le sere. Per non parlare delle feste! A Natale, a Pasqua, nel giorno di Santa Lucia e anche a Capodanno Betty stava sempre con noi … l’avevamo praticamente adottata!!! Così, poco alla volta, è diventata una della famiglia e io la consideravo proprio come una zia.

La zia Betty amava cucinare e in particolare sapeva fare una torta molto particolare, che è diventata la mia preferita e che ho battezzato: la torta della zia Betty.

Pensate che di questa torta ne mangio anche 3 fette di seguito! E non è di certo una torta leggera … infatti è a base di marmellata di castagne e cioccolato!!! Una vera delizia!

Ricordo che per il mio compleanno (24 giugno) me la cucinava sempre, con mia grande gioia!

Adesso, per varie vicissitudini della vita, non vedo più la zia Betty ma mi è rimasta nel cuore e soprattutto mi ha lasciato dei bellissimi ricordi, nonché una preziosissima ricetta!

In via del tutto eccezionale, la condivido con gli amici del blog … fatene tesoro e quando la cucinerete pensate a me e alla zia Betty!

 

INGREDIENTI

40 g burro

100 g zucchero

2 uova

250 g marmellata di castagne

100 g cioccolato fondente

25 g farina (un chicchirio di minestra)

1 bustina di vanillina

2 cucchiai di rum


Procedimento:

Imburrare ed infarinare la tortiera.

Mescolare il burro ammorbidito con  lo zucchero, i tuorli e la marmellata.

Aggiungere il cioccolato (fuso a bagno maria), la farina setacciata e la vanillina.

Mescolare bene.

Montare a neve gli albumi con un pizzico di sale ed unirli al composto.

Versare il tutto in una tortiera e cuocere in forno preriscaldato a 190° per 40 minuti circa.

 

Buon appetito!

 

 

La Valentina

10 dicembre 2012, Lovere (BG)

 

Ciao a tutti,

il mio pc è stato dal tecnico per qualche giorno e quindi non ho potuto scrivere sul blog.

Oggi però, grazie alla disponibilità del Liceo di Lovere, posso usufruire di una postazione internet e scrivere un po’ sul blog!

Come vi ho già scritto mi trovo al Liceo Decio Celeri di Lovere, dove ho trascorso ben 5 anni della mia vita; ho infatti frequentato il Liceo ad indirizzo teatrale fino a giugno 2012, dopo di ché mi sono diplomata con grande gioia di tutti i miei familiari.

Per il mio diploma abbiamo fatto una grande festa sia con la mamma che con il papà. Con la mamma, mia sorella Sara e i parenti materni non siamo andati a mangiare al ristorante, ma abbiamo cucinato tantissime leccornie e abbiamo allestito un banchetto nel cortile di casa! Invece con il papà e i parenti paterni siamo andati nella nostra casa di famiglia a Solato e anche lì abbiamo cucinato e mangiato cose buonissime! Abbiamo trascorso una giornata di chiacchiere e buon cibo, all’insegna dell’affetto e del divertimento perché, come vi ho già detto, gli Sbardolini sono dei personaggi simpaticissimi! Mia zia Clelia, la moglie dello zio Michele di cui vi ho già parlato nel mio primo post, è una cuoca bravissima: le sue lasagne sono famose per la loro bontà e .. per il numero di strati!!! Pensate che io arrivo a mangiarne anche 3 porzioni.


I festeggiamenti per il mio diploma sono tra i miei ricordi più piacevoli.

Quest’anno frequento ancora il Liceo nelle mattinate di lunedì e di sabato. In questo modo mi sembra di essere ancora una liceale, nonostante abbia ormai 19 anni suonati!!!!
La Valentina

lunedì 10 dicembre 2012



Sabato pomeriggio alle 15 e 30 siamo andati a Pisogne a vedere i mercatini di Natale. C'era Babbo Natale e i banchetti natalizi. Poi c'erano le caldarroste ma dovevamo fare merenda e non le abbiamo mangiate. C'era poca gente perchè faceva freddo. Sabato prossimo invece vado a Bergamo a vedere i mercatini di Natale sul Sentierone. Mi piace molto stare in compagnia di Madda e Diego perchè mi son simpatici quasi sempre. Ci sarà anche Augusta che è intelligente. Domani sera invece andiamo a mangiare la pizza all'Ostrica che è molto buona. Saluti da Paolo Rota

IL VIAGGIO IN AEREO PER LA FRANCIA

Venerdì 8 dicembre verso le 2 di notte mio fratello ci ha portato all'aereoporto di Orio al Serio,avevamo preparato tutte le nostre cose ci bastava portare solo uno zaino.
Appena arrivati siamo entrati dentro nell'edificio dell'aereoporto a consegnare la carta d'identità per accedere poi allo spogliamento dei vestiti cioè il controllo doganale.
Finito di fare il controllo siamo andati verso la stanza numero 21 dove aspettavamo di andare sull'aereo,la partenza era alle 3.
Finalmente era ora ci eravamo messi in fila per far strappare il biglietto con su il numero del posto a sedersi il nostro era il numero 19A,comunque prima di arrivare all'aereo ci ha accompagnato il pulmann.
Arrivati siamo saliti abbiamo preso posto anche se si faceva tanta fatica a passare,abbiamo dovuto aspettare un bel pò prima di partire perchè hanno dovuto scongelare l'aereo,così al posto di partire alle 3 siamo partiti alle 4 organizzazione fatta male.
Il volo è stato bello anche se me la sono fatta sotto all'inizio ma poi ho capito che era emozionante.
Arrivati in Francia abbiamo visitato la basilica,la grotta con la madonna,la casa di bernadette,e c'erano tannti pellegrini.
L'hotel in cui siamo andatisi chiamava Elise e ci si trovava bene e si mangiava bene.
Comunque la giornata in francia mi è piaciuta spero di andarci ancora.

Fernando gaioni

lunedì 3 dicembre 2012

Pranzo dagli anziani



Giovedì alle 12 siamo andati a mangiare al centro anziani di Gianico abbiamo mangiato il riso e poi arrosto con le patatine fritte e mi è piaciuto molto anche il gelato con la macedonia ci siamo divertititi tanto dopo io sono andato a lavare il pulmino con Eugenio fino alle 15.20. Grazie a voi cari anziani!
Paolo

Pranzo a Gianico



Giovedì 29 sono andato a mangiare al centro anziani con tutta la Cooperativa Azzurra; vers mezzogiorno siamo partiti.
Appena siamo arrivati siamo entrati tutti e abbiamo preso subito posto. Io ero vicino a Federico e Luca. C'era tutti il CSE. In fondo gli operatori invece erano nell'altro tavolo con Picinelli, Franco, Giovanni ecc......
Da mangiare come primo ci hanno portato il riso in bianco, poi come secondo carne con patatine fritte, un pezzo di formaggio e infine il dolce al gelato con macedonia e un pezzo di pandoro. Il pranzo è stato ottimo e c'era anche tanta allegria e tanta musica, ma davano solo fastidio gli strumenti musicali. La tromba era troppo forte per le mie orecchie.
Comunque è stata piacevole come giornata.
Fernando Gaioni
GIOVEDI' 29-11-2012 SIAMO ANDATI ALLA RUOTA BLU E POI AL DUSE E ABBIAMO PASSATO UNA SERATA INDIMENTICABILE IO, LUCA E GLI ALTRI SONO STATI BRAVI AD INVITARMI E IO SONO CONTENTO DI ESSERE ANDATO E DI AVERE BEVUTO UN FRAPPE' AL CIOCCOLATO. DICIAMO CHE E' STATO MOLTO BELLO.
CIAO DA PARTE DI SILVANO SAVOLDELLI GIACOMO.

INCONTRO CON I RAGAZZI DI ESINE



INCONTRO CON I RAGAZZI DI ESINE:
SONO TRE SABATO CHE VADO IN PAESE A ESINE PER UN INCONTRO CON GLI ALTRI RAGAZZI. FACCIAMO GIOCHI DI RUOLI ,CANTI ,BALLI E MERENDA.
DOPO TUTTI VANNO ALLE PROPRIE CASE. MI SONO DIVERTITO MOLTO XCHE LA GENTE E' MOLTO SOCIEVOLE .PENSO CHE CONTINUERO' AD ANDARCI, E SPERO CHE PIU' AVANTI SI AGGIUNGONO DEI ALTRI. COSI' FARO' ALTRA AMICIZIA CON GLI ALTRI RAGAZZI PER STARE IN COMPAGNIA. QUALCHE VOLTA VIENE DON PIETRO, IL PRETE DI ESINE. UN PO' ALLA VOLTA SENTO DELLE NOVITA' CHE RIGUARDANO IL PAESE, I PROBLEMI SI RISOLVONO E ANCHE LA SITUAZIONE.
FEDERICO



1 dicembre 2012
Lovere (BG), Liceo Teatrale

Ciao a tutti,
oggi vi voglio raccontare del 5 maggio di due anni fa.
Voi pensate che il 5 maggio sia una data normale, come tutte le altre, invece per me non lo è.
Infatti il 5 maggio di due anni fa io ero con il papà, perchè era il giorno che trascorrevo abitualmente con lui, ma il papà quel pomeriggio aveva un impegno importante: doveva andare al liceo che frequentavo per parlare con i miei insegnanti. Mi propose allora di andare dalla cugina La Bruna. Io ero contentissima, perché adoro stare con La Bruna e la sua famiglia! Cos’ mi accompagnò a casa della Bruna e se andò a Lovere. Io mi sono accomodata a casa di mia cugina e abbiamo cominciato a chiacchierare. Chiacchiera, chiacchiera arrivano le 4 del pomeriggio: ora di merenda! Allora La Bruna mi dice: “ Vale, mi è venuta una brillante idea: che ne dici di farci una cioccolata calda?”. E io, che sono un’appassionata di cioccolata, non ho esitato a dirle di sì: “ Certo, ottima idea!”.
Fu così che assaggiai una delle cioccolate più cremose che abbia mai mangiato! Era proprio squisita, tanto che me la ricordo ancora oggi!
E per gustare una cioccolata calda con il clima di maggio che ne vuole … ma, sapete, nella mia famiglia siamo un po’ originali!!!!


IERI 2 DICEMBRE SONO PARTITA DI CASA IN BICICLETTA PER RECARMI AI MERCATINI DI DARFO. HO ACQUISTATO UN BIGLIETTO DELLA LOTTERIA E HO VISTO TUTTE LE BANCARELLE: DOLCI, OGGETTI PERUVIANI E CESTI NATALIZI. POI SONO ANDATA IN GELATERIA A PRENDERMI UN GELATO NOCCIOLA LIQUIRIZIA POI A BOARIO A PRENDERE UN GRATTA E VINCI. POI MI SONO RECATA ALLA SMA A VEDERE I NEGOZI DI ABBIGLIAMENTO: PANTALONI FELPE PIGIAMI ERBORISTERIA TUTTO A UN EURO DOVE VENDONO PRODOTTI PER LA CASA.
ROBERTA