venerdì 28 giugno 2013

AUGURI A GIOVANNI

Oggi è il 28 di giugno ed è il compleanno di Giovanni . Oggi ne compie trentatre,ma non è supertizioso solo un pò vanitoso. E' un grande amico e anche un bel fico ne fà trentatre ma ne dimostra ventitre, più gli anni passano più che lui ringiovanisce. stamattina sembra un pò inquieto forse sarà la vecchiaia forse la beccato una poiana tantissimi auguri Giovanni e con noi lascia perdere il battipanni, Più tardi lo festeggeremo con i biscotti che lui ha portato e noi gli daremo un regalino che gli abbiamo comprato. Assieme agli auguri suoneremo i tamburi  cosi tutto il vicinato saprà che una festa qui da noi si farà. E ancora un ragazzo verde come l'erba del nostro giardino ,ma non disturbiamo sta facendo un pisolino. La poiana ha fatto effetto lasciamolo riposare prima di farlo arrabbiare. Giovanni inpaziente accetterà auguri da tutti i lettori del blog sopratutto belle ragazze                                                                                    MARCONE

giovedì 27 giugno 2013

Yoga

La poesia a Fernando

Fernado  abita a Piancamuno ha un cane che si chiama Isi va a correre con Marco Quetti nelle varie discipline sportive come la maratona  che si tengono nelle varie strade d'italia
Fernando è un uomo molto coraggioso e va in piscina con il C:S:E. Va anche allo stadio di Darfo per gareggiare sulle varie piste d' italia e  vince sempre. 
Giovanni 

lunedì 24 giugno 2013

Diamoci Una Mossa

I brogni, frutti. Piccoli.
Una cicca nell'orto, non cresce niente.
Fa caldo.
Una settimana arriva brutto il tempo.
Le persone.
Questo non è Estate, così.
La gente, il tempo, il pazzo.
Come più chiama così, finisce così.
Se ne va così come una volta, come l'amore.
Così quando si odia. Così. Perchè?
Come l'Estate va, torna.
Così, come il vento. Ferma...Mai.
Puoi fare anche così, stupida.
Fai così, prendo a schiaffi.
Canzone, Gianni Bella.
Dire più niente.
Così se torno indietro tu puoi fare la stupida.
Così.
Sei donna?
                                                                   Franco B.

(l'autore , in seguito ad una relazione travagliata, rievoca i tormenti del passato. In una prima fase recrimina per quanto ha dovuto soffrire; nella seconda si abbandona completamente all'Amore facendo in modo che gli aspetti negativi si possano dimenticare dando spazio solamente ad un dolce ricordo. Nonostante tutto si toglie il classico sassolino dalla scarpa lasciando il dubbio finale all'ignaro lettore.
Il tutto ispirato stavolta dalle parole e le musiche del maestro Gianni Bella).

LE MIE VACANZE COL CDD A BELLARIA

Sabato 8 Giugno alle ore 7.00 partiti per andare al mare tutti insieme tranne alcuni che sono arrivati Lunedì 10 Giugno alle 11.30 .
Il primo giorno è venuta a trovarci in spiaggia anche Barbara Paris che essendo gia lì da una settimana era molto abbronzata.
La sera siamo usciti in giro per il paese .
C'era un campo di calcio di sabbia e pallavolo dove io andavo a giocare con degli altri ragazzi e delle altre ragazze.
Domenica ha incominciato a piovere verso mezzogiorno così il pomeriggio non siamo andati in spiaggia.
Poi dopo pranzo Maurizio è andata a casa e io ho dovuto andare a dormire in camera con Alvaro e Simone .
Lunedì mattina sono tornato nella mia camera Diego Razziti e Davide Ferrari .
In spiaggia andavo al bar a prendere un bombolone tutti i giorni.
Alla sera c'era anche il karaoke ma avevano già fatto le prove e quindi visto che non ci facevano cantare nessuno ha voluto partecipare.
Martedì siamo andati in giro a cercare una cartolina abbiamo girato 30 edicole e l'abbiamo trovata.
Poi la sera siamo rientrati all' Hotel Tibidabo dove io e Davide siamo rimasti in camera a vedere la partita dell' Italia .
Mercoledì ci hanno offerto in Hotel dei bomboloni a tutti il pomeriggio a merenda ho preso le patatine fritte e le ha mangiate quasi tutte Giada.
La sera siamo andati a Cesenatico a mangiare il gelato .
Giovedì pomeriggio dopo le 16 siamo andati in spiaggia e poi la sera hanno ballato ma sono rimasti solo Renata e Betty.
Tutti gli altri sono andati in giro per il paese , anche Venerdì sera siamo andati in giro .
Sabato mattina dopo la colazione abbiamo caricato le valigie sui pulmini e poi siamo partiti per tornare a casa.
Paolo Rota

I NAZIONALI DI PESCARA

Venerdì 21 Giugno io e la mia squadra ci siamo trovati presso il garden alle ore 9.00 che poi mi avevano accompagnato i miei genitori in macchina.
Appenna ero arrivato al garden il pulman era arivato e io e tutta la squadra abbiamo caricato le borse con dentro tutte le nostre cose della gara,abbiamo dovuto aspettare un pò prima di partire perchè mancavano ancora dei ragazzi,verso le 9.05 finalmente siamo partiti,intanto Angelo faceva l'appello di tutti.
Il viaggio è stato molto lungo e saremo arrivati a pescara verso il pomeriggio o sera appena arrivati abbiamo scaricato le nostre cose e ci siamo diretti verso l'hotel regent dove poi abbiamo consegnato la carta d'identità come si fa sempre,appena fatto ci siamo diretti in stanza,io ero con Marco,suo zio e Tarcisio,vabbè il resto dell'hotel lasciamolo perdere però devo dire che si mangiava bene e si stava bene.
Il giorno dopo sabato era ora di andare allo stadio dove le gare incominciavano io di gara ho fatto i 100 e 200 e poi la Domenica c'era la staffetta 4x100.
Lo stadio era vicino dall'hotel,comunque devo dire che era molto bello ed era formato da 8 corsie,purtroppo la finale dei 100 e 200 non l'ho fatta,la staffetta invece è andata benissimo e siamo arrivati terzi e di tempo abbiamo fatto 54.08 siamo una staffetta forte.
Comunque pescara è molto bella anche il mare è molto bello sono rimasto molto colpito,al rientro siamo arrivati a mezzanotte.
Fernando Dos Santos


Giornata estiva di Domenica

IERI SONO ANDATO  A MESSA  E POI  HO LETTO UN LIBRO INTITOLATO SENZA FAMIGLIA  E HO GUARDATO  ANCHE  LA TV .
POI  SONO  ANCHE ANDATO  A FARE UN GIRO  IN MACCHINA  CON LA MAMMA E HO PRESO  UN FRAPPE AL CIOCCOLATO  E LA SERA HO MANGIATO LA PIZZA AI WURSTEL  E GUARDATO  IL TELEGIORNALE INTERNAZIONALE SU RAI 1 E POI  STRISCIA LA NOTIZIA  E ALLA FINE  ERA ORA DI ANDARE A DORMIRE .CIAO DA SILVANO SAVOLDELLI GIACOMO .

venerdì 21 giugno 2013

Come si può fantasticare?

Io mi immagino di essere in un mondo dove ci sono cose che non vedrei mai nella realtà, per esempio mi immagino di essere in un posto dove nessuno parlare, c'è tanto silenzio e io sento che in quel luogo misterioso ci sia qualcuno oltre a me, come se qualcosa mi dicesse: mondo fantastico e pieno di cose che si muovono. Tipo come il film 'Io Sono Leggenda' che è piaciuto tantissimo.
Questo potrebbe essere una fantasia.
FERNANDO
Alcune volte mi capita di pensare a cose che non potrei fare ma che in realtà vorrei fare nella mia vita di tutti i giorni per esempio al di fuori di qua.
PAOLO
Perché la fantasia è una bella cosa che parla di personaggi che leggi sui libri molto. Io ho un libro che parla perché son diventati famosi ed è molto interessante.
GIOVANNI
Mi piacerebbe abitare in un mondo dove succede di tutto e quello che pensi si realizzi anche di essere un mago buono e non cattivo e andare con una astronave aliena rubata al nemico e che va a sconfiggere i nemici con la magia bianca.
SILVANO
a cura del prof Giuseppe

giovedì 20 giugno 2013

Cena di raccolta fondi per il progetto Gateka in Burundi

Foto: Giovanni, Simone e Marco in rappresentanza della nostra cooperativa alla cena di raccolta fondi per il progetto Gateka in Burundi

Aforisma del giorno

E' scuro il mondo, i tempi moderni. Belli, moderni.
                                                                         Franco B.

Du Durs

Scacchi, regina. l'amore.
E' fatta.
Una cosa di solitudine, una cosa.
Dove andremo? Lontano.
Questo il mondo, non si ferma mai. Più.
Una canzone allegra, Liega Bue Luciano:
''Noi faremo più questo la mattina,
così sciemi, becili e crettini.
Eravamo giovani, faremo tutto quello!''
Lavorare, il mondo. Così. Bello.
Fare qualcosa di più della vita.
E avanti. Non torna indietro.
Perchè è così la gente. Impazzita.
Cosa.
Capire di più.
Che pesce.
Quando si odia si ama di più.
Perchè?
Così.
Questa canzone per te.
Dove?
Non scappare così.
Non bello
Questa mattina Franco cambiare.
Il come, il tutto.
Così.                                                                    Franco B.
+=
(nel virgolettato compare una frase di una canzone del Liega Bue Luciano poco nota ai più e risalente al periodo giovanile. L'autore mette in risalto tale stralcio per darlo ai lettori come esempio negativo di stile di vita frivolo e indecoroso ben lontano dalla virtù a lui tanto cara).

martedì 18 giugno 2013

piscine di darfo

sabato e domenica ho letto e lunedi' sono andato in piscina con i ragazzi del set.  abbiamo fatto sfide scesi dagli scivoli e giocato a palla con  gionatan e letto senza famiglia  . mi sono divertito  . ciao da silvano savoldelli giacomo  .ps . andron anche questo sabato con tecla  .

lunedì 17 giugno 2013

La poesia a Franco

Il Signor Franco abita a Anfurro. Ha un gatto che si chiama Bigola.
Il Franco è un uomo molto forsuto e molto mangione. Ha anche una bella pancia molto bella.
Il Franco lavora al Trapezio. Il Lunedì e il Venerdì dalle ore 8 alle ore 12 e viene a mangiare al SET il Lunedì e il Martedì e il Giovedì alla settimana.
Giovanni il bravo

giovedì 13 giugno 2013

Basket

Brescia, Pistoia. Sono due squadre di basket. Sono fortissime. Giocano stasera alle ore 20:30. Cinque contro cinque. Vince chi fa più punti per primi. Vincono.
Marco Quetti 10/6/2013


Sandro Giacobbe

Cresce la verdura.
E che vipere e biscioni.
Liserdù. Verde, nero.
Sembra il parente della tarantola.
E barbei.
E le barbeine.
La sera vanno.
Perchè sono così.
Fanno male.
Iroan Damertnid, metal.
Canzone.
Quella canzone.
Ciao.
                                                                                 Franco B.
+=
(l'autore trae molta ispirazione dalla musica in questo periodo per comporre le sue opere. In particolare non mancano anche in questa poesia riferimenti alle sue muse attuali spaziando da Sandro Giacobbe ai già citati Iron Damnit divenuti nell'occasione Iroan Damertnid).

La pesca

Domenica mattina sono andato Archeopark per pescare il pesce il numero delle trote erano 4 la giornata è stata molto meravigliosa e spero di andarci la prossima pesca sportiva.

Marco è veramente molto bello e carino e simpaticone e dolce.

Giovanni

Cheeck to cheeck... I'm in heaven...

Era ora!

Che cos'è la politica?

La politica è quando si decide ognuno le proprie opinioni tra le persone.
PAOLO
Secondo me la politica dovrebbe servire per capire la gente che vive in un paese italiano.
SILVANO
La politica serve per parlare con le persone per discutere su cose che si possono cambiare nel numero in cui succede una cosa che non va ne discutono tutti insieme per risolvere il problema, cioè una pensa una cosa l'altra ne pensa il contario.
FERNANDO
La politica è quando decidono cosa fare fra la gente. La politica è quando uno discute con un altro per una cosa importante.
FEDERICO
La politica è una cosa giusta perchè servono delle idee politiche che servono a parlare con le altre persone.
GIOVANNI
                                                                                   A cura del Prof Giuseppe

LA VACANZA IN CAMPEGGIO A LAZISE

Domenica 2v Giugno io e la Marzia siamo partiti per andare in vacanza a Lazise in un campeggio dove poi ci sarebbero state altre persone disabili.
Siamo partiti verso il pomeriggio e siamo arrivati verso le 15.00,appena arrivati abbiamo scaricato le valige e abbiamo sistemato il tutto nella nostra stanza.
Il nostro bungalof era di numero 410,insieme a noi c'era un'altra famiglia e sono stati con noi per tutta settimana,loro dormivano nella stanza accanto ed erano 2 persone.
Al campeggio abbiamo fatto il bagno in piscina,abbiamo fatto tante passeggiate sul lago che era bellissimo e io che lanciavo i sassi in acqua facendoli saltare.
Lunedì 3 Giugno la mattina verso le 9 ci siamo trovati nell'area verde cioè in un piazzale dove sarebbero arrivati dei cavalli con carrozze,e su ogni carrozza ci stavano almeno 4 persone,io e la Marzia ci siamo saliti e ci hanno fatto fare il giro del paese ed è stato fantastico.
Martedì 4 invece siamo andati a vedere l'aereoporto di Ghedi dove abbiamo visto i Tornado che erano grandissimi e potenti e li abbiamo visti decollare sulla pista.
Nell'aereoporto di ghedi abbiamo anche mangiato nella mensa militare,poi ci hanno fatto vedere il simulatore di volo è stato fortissimo e poi i rumori degli aerei erano molto forti.
Mercoledì 5 c'era la caccia al tesoro me non l'abbiamo fatta perchè io non avevo voglia di cercare e così ci siamo fatti il giro sul lago fino al porto.
Giovedì 6 abbiamo fatto il giro sul lago di garda visitando Sirmione e tutto quello che c'era in torno,poi abbiamo mangiato sul battello ci avevano dato i panini.
Venerdì 7 era l'ultimo giorno per io e Marzia perchè poi gli altri avrebbero continuato fino a Domenica.
La mattina di venerdì abbiamo fatto dei giochi di una volta ed erano molto divertenti.
Comunque oltre a fare queste attività di solito al campeggio mangiavamo nel tendone e si mangiava bene,ogni volta durante il pranzo e la cena c'era un signore di nome Luigi che si divertiva a sbattere in terra i vassoi di ferro per far spaventare la gente e dava fastidio ad alcune persone.
La sera a cena dopo che finivamo c'era la continuazione con musica e balli ma io non ero molto convinto di ballare o cantare.
Prima di iniziare ha mangiare facevamo la canzone l'amico è.
Al campeggio ho conosciuto molto persone simpatiche.
Una sera è venuto il mago a farci vedere un pò dei suoi giochi di prestigio poi ci ha fatto vedere a fare sparire la ragazza nella cassa.
Devo dire che questa vacanza è stata bellissima e spero di ritornarci ancora l'anno prossimo magari portando giù altre persone.Grazie al Rotary che ci ha permesso di fare questa vacanza in particolare grazie alla Roberta Tengattini e al dottor Mauro Mensi.
Fernando Gaioni




lunedì 10 giugno 2013

A noi ci piace la Nutella...

Drupi

Dare troppe arie.
Perchè le persone pazze?
Come Iron Damnit.
Lui dice così. La stagione.
Saranno la mattina, dicono.
Lavora.
Come pulire il prato e l'orto? La rete? I Paletti?
Filo di ferro.
Oggi, Lunedì 10-6-2013. Crescono le ciliegie, maturano.
Come la bella Cinzia quando dorme arriva l'estate. Più calda.
Così, bella.
Bruciare non sanno più.
Deve fare, per armare. Sempre.
Poggiano le poiane per il giorno.
Metal deve dire la canzone, sempre. Per te.
Non fa male così la canzone.
Così, amore mio, adesso anch'io. Per te.
Non sarà più una volta così.
Torna di certo. Avanti come il mondo.
Fa così.
Noi sotto.
Terra, ciao.
                                                                                     Franco B.

 (nella foto gli Iron Damnit citati nella poesia)

Giugno 2013

Ieri pomeriggio siamo andati a Pisogne al centro Italmark. Abbiamo preso 2 Coca Cola e una Lemonsoda e siamo andati a berla a Lovere. Appena arrivati è cominciato a grandinare e a piovere. Appena bevuta la Lemonsoda siamo andati. Dopo venti minuti siamo andati a casa. Tornati qua ho bevuto la Coca e ho fumato 2 sigarette.
GERMANO SIMONETTI

La VALENTINA “maestra” alla scuola primaria di MARONE!!!




Ciao a tutti, cari miei amici del blog!
Lunedì scorso sono andata in un luogo che frequento fin da quando ero nel pancione di mamma Renata: la scuola primaria di Marone! Infatti mia madre lavora come maestra a Marone da prima della mia nascita (quindi da più di 20 anni!!!).
Per me la scuola di Marone è come una seconda casa, perché non solo conosco tutte le aule e i corridoi ma alcune delle maestre sono per me come delle zie…
In questa occasione però sono stata invitata in veste di “scrittrice”! Come sapete adoro scrivere e durante l’anno ho inviato agli alunni delle classi quinte alcuni miei racconti . Ai ragazzi sono piaciuti così tanto che hanno deciso di conoscermi di persona, invitandomi a trascorrere una mattinata con loro.
Io ero molto emozionata ma grazie alla mia presentazione in power point, che avevo preparato i mesi precedenti con Beatrice e Barbara, me la sono cavata benissimo … anche se alla fine qualche lacrimuccia mi è scesa.
Infatti mi hanno preparato una bellissima sorpresa: i ragazzi hanno creato una pubblicazione, con tanto di copertina e casa editrice, di tutti i racconti che gli ho inviato e per ognuno di essi hanno creato un’illustrazione.
Io ero proprio commossa!
Alla fine della presentazione li ho fatti divertire con qualche lezione di “valentinese”,appoggiandomi alla “traduzione” di Beatrice e al supporto della maestra Elena! … chissà, magari l’anno prossimo potrebbero assegnarmi una cattedra per insegnare “le lingue particolari” .. come il valentinese!!!
Quando c’è stata la merenda ho offerto loro delle pizze al trancio appena sfornate (prese dal fornaio di Marone), che hanno divorato in pochi minuti! Anche io che non mangio mai la pizza, in questa occasione me la sono proprio gustata (un pezzo piccolo piccolo)!
Alla fine della mattinata gli alunni mi hanno invitato alla cena di fine anno con i genitori e gli insegnanti. Io ne sono stata contenta … mi hanno messo al tavolo delle maestre, con mia madre e le sue colleghe. Abbiamo mangiato lo spiedo e chiacchierato a più non posso … anche perché eravamo tutte donne e un solo uomo (il maestro Gigi!!)!!!
Durante la cena hanno proiettato una serie di fotografie per illustrare tutte le attività fatte durante l’anno e tra queste c’era anche la mattinata passata con me …. e le foto del libro che mi hanno regalato!!
Ovviamente ….. mi sono commossa!!!
La Valentina

Finale Torneo Multiabile

Sabato mattina sianmo andati a Vezza D'oglio a finire la partita di calcio in memoria di Andrea Richini Eravamo Paolo, Marco ,Giovanni e Antonella e L'educatore Beppe Zeziola arrivati sul posto un signore ci ha portato nel campo da calcio le square erano miste.
La giornata era molto bella e il tempo ci ha voluto bene il pranzo era composto di pasta al sugo e carne  c'era molta gente e spero di andarci ancora il prossimo anno.
Giovanni

E mò te magno

Corso pizzaiolo

10/6/2013 Il corso in pizzeria Mionetto a Gratacasolo
Ormai sono un pò di Mercoledì che facciamo un corso in pizzeria, che si chiama Mionetto e di Gratacasolo.
Siamo: Federico e Fernando, quello che gestisce e ci insegna si chiama Marco ci fa vedere come fare la pizza gli ingredienti sono: acqua, farina, lievito per fare la pasta.
 Dopo che per una notte è lievitata, si fa i panini e poi si stende la pasta e si mette i condimenti e alla fine si mette dentro al forno al legna.
Dopo essere ben cotta si serve ai clienti, loro giudicano se è buona o nò e decidono se andarci ancora o basta.
Mi piace andarci, perchè sto imparando molto specialmente l'insegnante Marco che è molto simpatico perchè anche se scherziamo un pò non dice niente.
Io vorrei che il corso non finisce, e che continui ancora per qualche lezione se può avere il tempo per noi ad starci dietro.
Federico


 

le donne sono belle

Le donne sono molto carine e simpatiche e dolci e romantiche e molto sincere e le donne sono molte belle e molto alte e pulite e le donne si vestono sempre eleganti con i jins.
La Cinzia è la fine del mondo intero e molto sincera e romantica e molto brava e bella .
Giovanni

PASTA AL SUGO

METTERE LA PASTA SUL FUOCO METTERE IL SUGO FAR BOLLIRE AGGIUNGERE IL SALE E SERVIRE CALDA.
ROBERTA

Una Domenica rilassante


SABATO   HO  LETTO  IL PICOLO PRINCIPE  E GIOCATO A  CARTE CON LA ZIA MARTINA E SONO ANDATO A FARE UN GIRO CON TECLA  IN MACCHINA  E MI  A FATTO CAMBIARE LE MARCE.
DOMENICA MATTINA  DOPO LA MESSA HO  PRANZATO E RILETTO  IL PICCOLO PRINCIPE E LHO CONTINUATO  A LEGGERLO E ANDATO  A FARE  UN ALTRO IN GIRO IN MACCHINA E CAMBIATO  LE MARCE CHE MI FA  CAMBIARE TECLA POI ABBIAMO GUARDATO  LA TV E LA SERA PER CENA HO MANGIATO LA PIZZA ALL'
AMERICANA E POI SONO ANDATO A DORMIRE.
CIAO DA SILVANO SAVOLDELLI GIACOMO

lunedì 3 giugno 2013

Rolling Stones *

Eravamo la mattina.Scalare.
Così, la falce. Il martello.
Non faremo più l'amore.
Pianteremo pomodori e patate. E lumache.
Vesponi volano grossi.
Il pitone.
Fa il caldo, 21 gradi.
Esce frutti, non esotici.
Fragole, uva marina. Rebus.
Le more e glisù. Mirtilli.
Escono rondini, merli.
Lucertole, lucertoloni.
Lumaconi e ragnetti fanno l'amore.
Noi più niente. Così, più bello.
Fascinante.
Le vipere mordono e non mordono.
E bastonér. E ghiri.
Scoiattoli, la faina. La poiana, così bella.
Come Cinzia.
Lei salamandra, sciborgola.
E così bella.
I liserdù.
                                                                                     Franco B.
* ( L'autore prende spunto per la poesia dal lungo periodo di maltempo che ha caratterizzato la nostra Primavera. Il titolo è particolarmente significativo poichè con la pioggia le rocce rotolano facendo così spuntare alcuni rettili citati nel testo...NDR)

Eh!

La giornata di ieri

Ieri  mattina alle 10.30 siamo andati a pescare all'Archeopark abbiamo pescato 4 trote io , Madda e Germano .
Poi ci siamo fermati al bar perchè Germano voleva bere il caffè.
Dopo abbiamo fatto il giro del parco e poi verso le 12 c'è stata la grigliata fino alle 13 quando siamo tornati a casa .
Alle 16.20 io e Madda con Manuela siamo andati a prendere Silvia alla palestra di Corna.
Dopo siamo andati all'oratorio di Piamborno dove c'era la festa del CSI e abbiamo premiato con dei palloni di pallavolo e 1 di calcio tutti i bambini che avevano fatto i giochi alla palestra insieme a noi Sabato 25 Maggio fino alle 18 quando noi abbiamo mangiato delle fette di pizza e poi dopo aver accompagnato Silvia a casa siamo tornati tutti a casa.
Paolo Rota

Una giornata di pesca

3/6/2013,Una giorna a pescare nel Archeopark
Ieri mattina, sono andato a pescare nel parco di Archeopark eravamo: Federico, mamma, papà, Marco, Giovanni, più la comunità che erano: Paolo R, Paolo M, Manuel, Maddalena e l'educatore Manuel.
Appena entrati nel parco, ci hanno dato la borsina e il numero più il cappello e abbiamo pescato con i pescatori 4 trote a testa.
Là ho incontrato Cecilia che ho conosciuto perchè, qualche anno fà mi faceva da insegnante poi e venuta Gigliola la responsabile della polisportiva disabili.
Dopo la pesca c'era una grigliata di carne, composta da: ali di pollo, cosce, costine e strinu e come dolce dei biscotti fatti in casa.
Dopo un'pò che ero lì al lago a vedere i cigni, tartarughe e delle anatre e dei pesci sono andato a casa perchè ero stanco.
Mi sono divertito molto, perchè la compagnia era molto simpatica specialmente i pescatori che mi hanno insegnato a pescare.
Un ringraziamento alla società dei pescatori, e alla società pensionati anziani che hanno cucinato e sono stati anche a servire.
Federico

GULASH

GULASH

ingredienti:

carne di manzo (parte del animale muscolo)
cipolla
salsa al pomodoro
vino rosso
paprika
mazzetto di maggiorana

procedimento
tagliare a pezzi la carne di diametro di circa (3 cm),in una padella far soffriggere la cipolla e dopo aggiungere la carne.
aggiungere il pomodoro e gli aormi completi.
bagnare con il vino rosso e cuocere per circa 4 ore.
filtrare il sughetto.

TITOLO DEL LIBRO GOL

SABATO HO LETTO  IL LIBRO GOL  LA  SERIE E ANCHE DI DOMENICA E L'HO' QUASI FINITO  MI MANCANO 2 CAPITOLI DEL LIBRO E HO  GUARDATO  ANCHE LA TV.
DOMENICA  OLTRE AL LIBRO E ALLA TV SONO ANDATO  A FARE UN GIRO  CON LA MACCHINA A PIANBORNO A PRENDERE UN FRAPPE  AL CIOCCOLATO .
LA MATTINA  SONO ANDATO A MESSA E IL POMERIGGIO HO PRANZATO A BASE DI SPIEDINI E UNA MELA ROSSA .VERSO SERA  SONO ANDATO A DORMIRE PERCHE' ERANO  LE 10 ESATTE  .  CIAO DA SILVANO SAVOLDELLI GIACOMO , UN GRANDE SALUTO DAL SET .

Contest: Gol! Vinci 100 borse mondiali