lunedì 29 aprile 2013

Il compleanno di Marcone

DURANTE LA SETTIMANA SCORSA CADEVAIL 24 aPRILE  il mio compleanno.
Ho iniziato il martedi 23 con dei amici ci siamo trovati per un aperitivo e poi li ho invitati a casa mia oper la cena cosi siamo uscitio ancora per il caffè poi la serata si è allungata. Mercoledi giorno del mio compleanno ho portato delle pastine alla scuola dove vado come volontario a dare una mano cosi alle dieci assieme ai altri ci siamo fatti un caffè e mangiato due pastine, a mezzogiorno sono andato a pranzo con i ragazzi del S.E.T. cosi ho potuto invitarli a casa mia per un caffè e una fetta di torta, alla sera in compagnia di qualche amico siamo andati a berci qualcosa facendo un pò tardi la sera Giovedi non ricordo bene  ma ancora un pò di qua un pò di la, Venerdi sera invece sisamo andati al bar di un'amica perchè c'era il karaoke e cosi abbiamo un pò cantato.Sabato: visto che ho anche una gemella assieme ai altri fratelli e sorelle abbiamo festeggiato a casa con la torta senza candeline perchè ne servivano troppe La domenica giornata dedicata all'assoluto riposo comunque ringrazio tutti amici famigliari per il bel compleanno.     Marcone
  
GIOVEDI' SONO ANDATO  A LOVERE  A VEDERE  UN CASTELLO  E LA SERA STESSSA SONO ANDATO  A VEDERE  I  CINEMA DEI CRUNSS.

VENERDI' SONO ANDATO  IN CASCINA  SUL CASTELAZZO A GUARDARE LA NATURA E LA SERA  HO LETTO IL LIBRO.

SABATO HO GUARDATO AMICI DI MARIA DE FILIPI  E POI  SONO  ANDATO A DORMIRE  .


DOMENICA  E' IL GIORNO  DI  ANDARE  ALMENO  A UNA  MESSA  E SONO   ANDATO LA MATTINA  E IL POMERIGGIO  HO LETTO  UN PO'  E HO GIOCATO  AI  PIRATI  CON MATTEO  E LA SERA  A CENA HO  MANGIATO IL GELATO  FORMAGGIO;E DOPO HO GUARDATO  WALKER TEXAS RANGER EPOI SONO ANDATO A DORMIRE . CIAO DA SILVANO SAVOLDELLI GIACOMO .
Primitivi sempre primi

venerdì 26 aprile 2013

IN GITA A SALO’

<br/><a href="http://oi40.tinypic.com/54smdc.jpg" target="_blank">View Raw Image</a>

Ciao a tutti,

visto che avete apprezzato il mio ultimo post su Mantova, oggi vi parlerò del mio prossimo viaggetto.

Questa volta non sarò con la mia famiglia, ma con tanti ragazzi e ragazze più o meno della mia età. Infatti, i ragazzi della 5° C del Liceo L.Celeri di Lovere mi hanno invitato ad andare in gita con loro il prossimo 13 maggio. Io ho subito accettato con grande gioia perché, anche se come sapete adoro la mia famiglia, all’alba dei 20 anni (quasi compiuti) sento l’esigenza di uscire e fare esperienze con ragazzi della mia età!

Andremo in gita sul Lago di Garda, per la precisione a Salò e a Gardone Riviera dove c’è la casa di un poeta molto particolare, che ho dovuto studiare l’anno scorso in 5°: Gabriele D’Annunzio. In realtà più che una casa è una sorta ci piccola città …. sono molto curiosa di visitarla!

 

Inoltre ha appena saputo che La Paola (figlia di mia cugina Bruna) verrà per l’occasione con me … infatti lei ha una casa sul lago di Garda! Così sarà l’occasione per rivederci perché è tanto tempo che non l’abbraccio!

Vi racconterò poi i dettagli al mio ritorno!

Speriamo in una giornata di bel sole!

Baci

La Valentina

lunedì 22 aprile 2013

concerto della banda

22/4/2013,La banda dell'AVIS di Esine il concerto
Sabato sera sono andato in paese al cinema teatro dell'oratorio di Esine, perchè dentro c'era il concerto della banda dell'AVIS.
Ha iniziato alle ore 20,30 circa, c'era la presentatrice che leggeva i titoli della musica e spiegato il motivoe chi era dedicata.
Hanno suonato alcune cansoni degli ABBA, alcune del film tipo quelli del WESTER molto impegnetive e quelle nò.
Dopo che hanno terminato di suonare, cè stato anche un bis e abbiamo risentito ancora gli ABBA era molto impegnativa.
Sono andato a sentire la banda, perchè c'era la mia nipote Giulia che suona il clarino sono tutti molto bravi anche il maestro.
Federico


ravioli al sugo

mettere la pentola sul fuoco mettere i ravioli mettere il sugo nel pentolino. Far scaldare. Mettere il formaggio servire caldo
ROBERTA

L'articolo sulla Sarnico-Lovere

Ieri mattina sono andato con la Marzia e Paolo e Giovanni a fare la gara sulla Sarnico-Lovere. C'erano tante persone. Arrivato al posto ci hanno consegnato il numero per metterlo sulla maglia.
Il tempo è stato veramente bello. Finita la gara sul posto ci hanno consegnato la maglia e la borsina con dentro il succo e l'acqua e tanti volantini.
Il prossimo anno spero di tornare ancora a fare la Sarnico-Lovere Run.
Giovanni

Cos'è la coscienza?

Io sono cosciente di stare molto calmo e non fare agitare gli altri. Io non sono cosciente quando faccio dei lavori molto strani a confronto degli altri.
FEDERICO
Io sono cosciente di sapere cosa sono le cose giuste e cosa sono le cose sbagliate anche se a volte mi capita di fare delle cose sbagliate invece di fare delle cose giuste.
PAOLO

Io sono cosciente di correre perchè lo so fare, cioè ho la capacità di fare quella cosa perchè la sapevo già fare prima anche da solo.
FERNANDO

Io sono cosciente di svolgere un lavoro da portare a termine come camminare, scrivere dei compitini che ti danno da fare e finire un lavoro che ti hanno dato e portare a termine.
GIOVANNI

                                                                           a cura del Professo Giuseppe

townsmen 6 revolution

Townsmen 6 consiste nel costruire cioè realizzare un villaggio secondo gli ordini della regina.
Nel gioco ci sono due opzioni Campagna e Modalità libera.
Nella campagna il giocatore inizierà la sua vera missione realizzando così il villaggio dei townsmen,nella modalità libera ti lascia fare quello che vuoi.
In pratica all'inizio prima di incominciare ci saranno dei vari messaggi che indicheranno infatti che cosa devi fare per prima cosa,la prima cosa che dirà di fare è di costruire una capanna dei boscaioli,in modo che vadano a tagliare la legna per poi costruire le varie strutture che ti chiederà durante il gioco.
Comunque devo dire che questo gioco è molto bello e divertente e sopprattutto la voglia di costruire un villaggio rende ancora più emozionante,e poi si tratta della rivoluzione francese in cui poi gli altri vorranno conquistare il nostro territorio ma non possiamo permetterlo.
Fernando Gaioni

Gnocchi alla romana

Gnocchi di semolino alla romana:

ingredienti

1 l latte
100 gr burro
250 gr semolino
80 gr parmigiano 3 rossi d' uova
noce moscata
sale

preparazione

mettere a bollire il latte con la metà del burro,un pizzico di sale e poca noce moscata..
al primo bollore,versare a pioggia il semolino,mischiando bene con la frusta per evitare che si formino i grumi.
lasciar cuocere il semolino per 15 minuti ,mischiando con una spatola di legno e incorporando i rossi d'uova con la metà del burro.
stendere il semolino e lavorarlo bene.
con il tagliapaste di 4 cm,tagliare tanti dischi e sistemarli in un tegame ben imburrato e metterli accavallati.
cospargere con il parmigiano e inaffiare con del burro.


SCHOPPIN

QUESTA DOMENICA  SONO  ANDATO  APRENDERMI  GLI OCCHIALI  NUOVI CON TECLA  E A PAGATO  LEI  GLI OCCHIALI  POI HO PRESO UN  GELATO E HO PAGATO IO ,QUANDO SONO TORNATO A CASA  HO LETTTO IL LIBRO  PER BEN 3 ORE  E ANCHE PRIMA DI DORMIRE .
A CENA HO MANGIATO LA PIZZA   A MARGHERITA CON I POMODORINI  . 
                                                                       CIAO  DA
                                                                   SILVANO SAVOLDELLI  GIACOMO .    
 

giovedì 18 aprile 2013

La poesia alla bella Marzia

La Marzia abita a Esine e ha una macchina di colore grigia un pò rotta ed è da cambiare qualche volta prende i marciapiedi con le ruote.
Ha la ciccia e Lunedì ha lasciato sul fuoco il padellino per andare a prendere Leonardo a scuola. Quando è tornata a casa ha bruciato il padellino, non la casa se no suo marito si arrabbia.
GIOVANNI

Momenti di riflessione



RELIGIOSO SILENZIO


RELIGIOSO SILENZIO

Ciao a tutti,
è da un po’ che non mi faccio viva sul blog! Vi chiedo scusa ma tra le vacanze di Pasqua e i miei vari impegni di famiglia non ho più trovato il tempo per scrivere. Pensate che è da quasi due settimane che non trovo il tempo nemmeno per andare a bere il mio abituale thé dalla cugina Graziella!!! Troppi impegni!
Comunque sebbene impegnata ho fatto anche cose molto piacevoli.
Ad esempio vi voglio raccontare della giornata trascorsa a Mantova, due domeniche fa!
Sabato sera pensavo: “domani sarà un’altra domenica un po’ noiosa, perché il mio adorato zio Momo sarà impegnato con suo padre e non potrà stare con noi!”. Prima, infatti, con lo zio Momo (e naturalmente la zia Alda e Federica) il week end organizzavamo uscite in famiglia all’insegna dell’arte, dello svago e della buona cucina. Dopo una dura settimana di scuola (per me) e di lavoro (per la mamma e gli zii) non vedevamo l’ora che arrivasse il fine settimana per svagarci! Senza bisogno di andare in discoteca ci siamo sempre divertiti in semplicità: andavamo nella nostra casa in Val Palot (spesso lì andavamo per funghi), a fare delle gite in qualche città d’arte, oppure stavamo semplicemente a casa tra noi ridendo e scherzando!
L’anno scorso però non abbiamo fatto neanche un week end di questo tipo con lo zio Momo, né in Palot né in qualche città d’arte! Uffa!
Questi momenti mi mancavano molto. Tutte le volte che chiedevo alla mamma: “cosa facciamo questo week end? Andiamo in Val Palot?”, la mamma mi rispondeva: ”sai che gli zii il week end sono impegnati con il loro nonno”.
Per questo quando sabato scorso (6 aprile) io e la mamma abbiamo chiamato la zia Alda, come tutte le sere, siamo state contentissime quando ci ha detto che il giorno dopo lo zio Momo sarebbe stato libero! Visto che si trattava di un evento ed era davvero tanto tempo che non facevamo qualcosa assieme abbiamo deciso di regalarci una gita di famiglia a Mantova!
Così la mattina, con zaino in spalla, siamo saliti a bordo della macchina di Momo e siamo salpati alla volta di Mantova!
Avete mai visto Mantova? Oltre ad essere una città incantevole è anche famosa per la buona cucina e, come forse avete già intuito, noi in famiglia siamo tutti dei buongustai!!!
Lo zio Momo, da buon intenditore, voleva portarci un uno dei ristoranti storici di Mantova: Il Cigno! Purtroppo non eravamo gli unici ad aver avuto l’idea di andare a fare una scorpacciata di buon cibo e Il Cigno era tutto prenotato, o meglio, c’era un matrimonio!!!
Quindi siamo andati in un altro ristorante storico. Siamo entrati e abbiamo ordinato i piatti della cucina locale (ad esempio, i famosi tortelli alla zucca).
Quando i piatti sono arrivati e abbiamo impugnato le forchette sul nostro tavolo è calato un silenzio quasi religioso! Tutta la famiglia non parlava più e si godeva quelle prelibatezze. Io ho esagerato … ho ordinato primo e secondo ma ero così sazia che non sono riuscita a mangiare il secondo …. Però lo spazio per il dolce l’ho trovato!!!!

Un abbraccio a tutti!

La Valentina


lunedì 15 aprile 2013

Lasagne con Carne

Mettere le lasagne nel forno e mettere il formaggio. Far scaldare a 180 gradi e mangiare calde.
ROBERTA

La pace sia con voi

15-4-2013. Tokyo. Rischo Corea Del Nord.
Oggi, la festa del 101. Possibile non attaccare. Fate pace.
Così, segretario di stato USA. Non fate guerra.
Va male tutto. Uomini, non bestie. Quando fate morire così le persone.
Pagano il lavoro, gli schiavi. Loro, guerra.
Kim Il Sung, John Kerry, Pyojng Yang, Kena.
Ha definito il presidente. Park Gen Hun, Kaesong. Non fate gli stupidi.
Perchè fate così? Eh? Negoziare.
Non siamo più seconda guerra . 19-43.
Noi dobbiamo fare, piantare piante.
Ci sono le cose nel mondo. Di tutto.
Al nucleare, non nipponico. Non lanciare i missili.
Perchè è brutto. Scoppiare. Guerra.
Così, tutti malati.
Fa male.
Saremo dentro anche noi. Così, il mondo. Pace.
Il Signore, lui, così. Non peccate.
Perchè?

                                                                                                   Franco B.

RICETTA DEL PURE'

PUREA DI PATATE:

INGREDIENTI
PATATE
BURRO
LATTE
ROSSO D'UOVO
SALE
N. MOSCATA
PROCEDIMENTO
METTERE A BOLLIRE LE PATATE IN ACQUA SALATA
PELARE E PASSARE AL SETTACCIO, AGGIUNGERE NOCE MOSCATA
LATTE, SALE E MESCOLARE IL TUTTO SUL FUOCO
AGGIUNRE TUORLO, NOCE MOSCATA E MESCOLARE RAPIDO.

JONATHAN

THE IMPOSSIBLE

15/4/2013, The impossible
Sabato sera sono andato al cinema dell'oratorio ho visto il film con il titolo The impossible, parla di una famiglia che è andata in vacanza in un albergo quando è arrivata una onda.
La famiglia èn composta da 3 figli maschi, una moglie e un marito che vengono separati dall'onda che li ha travolti.
Ma poi viengono soccorsi dalle altre persone e portate in un ospedale, lì vengono curati ma la famiglia restante non si rassegnava di avere perso dei famigliari.
Alla fine la famiglia si ritrova insieme, appena curati sono andati a casa molto malconci dalle ferite riportate del quel giorno.
Mi ha colpito delle scene, in cui vomitava e quando l'onda ha travolto la famiglia lasciando completamente abbandonata.
Federico

Le due sorelle educatrici

la Marzia e la Cinzia sono due delle mie educatrici,ma anche due sorelle e sopratutto molto belle.La Marzia senza ripetermi è la migliore, ma la Cinzia è molto più giovane.Entrambe sono minute e per questo anche dispiaciute.Sono molto socievoli e anche se lavorano  con noi non sono arrendevoli. La Marzia è un pò brizzolata invece la Cinzia è nera come il carbone e a volte assieme alzano un gran polverone. Entrambe guidano una Panda ma attenzione quando guida la Marzia non bisogna disturbare altrimenti qualche marciapiede riesce ad urtare, la Cinzia ha una guida più sciolta come quelli di una volta. Con noi sono molto aperte e se qualcosa non và loro la soluzione hanno già. Con noi tutti vanno d'accordo forse perchè non mordono. Grazie a queste due sorelle anche se non sono gemelle.Tante persone dicono che lo fanno per lavoro e noi rispondiamo tutti in coro, fanno di più del loro lavoro, non ci riuscirebbe neanche un toro.
MARCONE

UNA GITA SUL LAGO

IERI SONO  ANDATO  SUL LAGO  A FARE  UNA  PASSEGGIATA  LUNGA  E A MANGIARE  UNA COPPA  DI GELATO  CON  FRAGOLE , CON TECLA  E POI SONO TORNATO A CASA  E HO LETTO  MARTINA  E IL LIBRO MAGICO DEL DRAGHETTO  E LA SERA  HO MANGIATO  LA  PIZZA  A PROSCIUTTO E FUNGHI  E GUARDATO  LEREDITA' E POI  SONO ANDATO A DORMIRE.   CIAO  CARISSIMI LETTORI  DA SILVANO SAVOLDELLI GIACOMO.

giovedì 11 aprile 2013

Autoritratto



Ramon

Uno che non sa niente

Noi saremo dove il mattino non ha più la sveglia.
Perchè così. Per ballare a lume di candela.
Non finisce mai. Si vuole bene. Così.
La canzone di Raf. Non saremo più soli.
Perchè così comincia la Primavera. Così.
Perchè maledetta?
Come di stamattina non dire niente.
Perchè, così.
Non lo stupido, così. Contrattare.
Così bello, come un volpino.
Così, farai.

                                                                                             Franco B.

Racer Driver Grid

Io a casa mia ho un gioco di macchine che si chiama Racer Driver Grid, cioè consiste nel disputare delle gare contro avversari molto potenti con cui le macchine hanno una caratteristica molto diversa da ognuna.
Il gioco di Race ha una struttura facile in cui puoi scegliere varie opzioni.
La modalità Carrera ti permette di cominciare con una nuova storia partendo da principiante arriviamo fino al super pilota di tutto il mondo; si può giocare anche online contro altri giocato, ma purtroppo la cosa che dà fastidio è che non ho ancora imparato a tenere bene il circuito perchè è abbastanza complesso soprattutto nelle curve più ostili.
Molti scontri si possono causare facilmente, ma si possono evitare se si tiene bene la strada stando a distanza.
Le auto di numero sono 42 da scegliere per giocare e sono delle super potenti macchine con la scritta Fidanza sul cofano una di quelle e molte forme e molto facili da perdere il controllo.
Comunque come gioco è molto bello e divertente e soprattutto sfrizzante.

Fernando

Svegliarsi un pò.

La natura, la primavera. Così lunga
Più una volta, come prima. Così.
Aprile. 11-4-2013. La gente non fa. Più.
Tutti. Più una cosa, il tramonto.
Più una volta.
Cantano i canarini.
I politici fanno più 5 stelle. Grillo.
Non fa raccolta. Bugie.
Loro spendono i soldi. Sprecano tanto.
Così, fascistoni.
Faremo noi i consigli.
Governeranno.

                                                                                                         Franco B.


Lavori con Nicola, Raffaella e Arianna







lunedì 8 aprile 2013

30 anni Cooperativa Azzurra - Spot 5 x mille

matrimonio della mia cugina

Sabato 6/4/2013, sono andato nel pomeriggio al matrimonio della mia cugina Jennifer, alle 2 di pomeriggio io e i miei genitori ci siamo presentati alla casa dei mie zii di Boario alta. Doposono arrivati gli altri zii di Darfo con le cugine, poi lo zio del Cappellino con la cugina. Dopo è arrivata la mia sorella con le nipotine, e per ultimi i parenti della parte della zia con i nipoti. Sono arrivati anche le amiche della mia cugina, quelli che lavorano al supermercato Adamello. Dopo alle 4 di sera siamo andati tutti insieme in chiesa, il prete ha fatto la messa e ha benedetto gli sposi. Dopo la messa si ha fatto il corteo nuziale, siamo arrivati al ristorante pizzeria le 2 Magnolie per cenare avevano preperato 3 tavoli grandi. Nel menù c'era l'antipasto di pesce e di carne, poi il primo di pasta, riso e crespelle. Poi c'era il formaggio, la torta nuziale era una cosa molto semplice fatta con la glassa e le rose di zucchero e alla fine il caffè dopo c'era il buffè di dolci e frutta. Quello che suonava aveva messo paperissima e un'pò di cara ocke, dopo che si ha cantato un'pò si ha ballato praticamente ha fatto come trattenitore cioè animatore. Mi è piaciuto molto perchè mi sono divertito, anche perchè quelle volte che ci vado mi piace divertirmi.
Federico

le mie passioni

Mi chiamo Jonathan,ho 20 anni e abito a Darfo da sei anni.
Ho frequentato la scuola alberghiera fino a tre anni, e ho preso due attestati di cucina e sala.
Io preferisco più cucina che è il mestiere che mi piace di più e mi rende molto orgoglioso questo mestiere.
come passione per lo sport pratico il nuoto da quattro anni e sono migliorato molto in tutti li stili...

Da: Jonathan


libri avventurosi

IERI  HO LETTO LA FINE  DI NINA LA BAMBINA DELLA SESTA LUNA  E POI HO LETTO GATTO DI LEGNO  UN LIBRO BASSO  E L'HO FINITO  ANCHE QUELLO E ORA  DEVO LEGGERE  UN GATTO  CHE  DIVENTO' AMICO DI UN TOPO  POI LA  SERA  HO GUARDATO  L'EREDITA' E STRISCIA LA NOTIZIA  E POI  SONO ANDATO A DORMIRE   DOPO AVER LETTO  CIAO DA SILVANO SAVOLDELLI GIACOMO .

martedì 2 aprile 2013

UN LUNEDI' AVENTUROSO

IERI SONO ANDATO A VEDERE IL CASTELLO E POI A BRENO A VEDERE  DOVE ERANO VISSUTI PRIMA I ROMANI E UN ALTARE DEGLI SACRIFICI AGLI DEI DEGLI ANIMALI  E POI SONO TORNATO A CASA E   HO QUARDATO  LA TV .
CIAO DA SILVANO SAVOLDELLUI GIACOMO .