mercoledì 21 maggio 2014

Nek

Franco fa le cose.
Lavori nel campo.
Dopo tagliare l'erba.
Prato.
Con cosa?
Non c'è niente.
Attrezzi.
Per pulire il prato.
Io aspetto.
Perchè Cinzia?
Uno.
                                                                        Franco B.
(In queste righe il Nostro decide di scendere in campo in prima persona mettendosi in gioco per farci capire che ogni tanto anche gli Dei dell'Olimpo decidono di assumere sembianze umane per vedere come gira il mondo e magari farsi quattro risate, due spaghetti, una birra. Egli si pone come individuo per mettere in risalto l'immensità della natura e ricordandoci di quante cure, spesso meticolose, dovremmo riservarle. Non a caso conclude con 'Uno', ovvero il singolo che poco può se non si associa ad altri per il bene comune del prossimo e del pianeta; Cinzia viene evocata con una domanda retorica che non avrà risposta e la sua voce echeggerà per sempre tra monti, prati, boschi, frasche. Come può una persona rimanere impassibile dinanzi alla nascita di un frutto, di un arbusto, di una margherita? Il Nostro in queste righe ci insegna che è possibile commuoversi anche dinanzi ad un raggio di sole oppure di fronte alla nascita di un filo d'erba.
Nek rappresenta i temporali) 

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Com'è che nessuno da gli attrezzi a questo bravo uomo?

Anonimo ha detto...

Se il Poeta avesse voglia di venire a casa mia a lavorare, io ho tutti gli attrezzi. Non c'è la Cinzia, però

Giovanna

Anonimo ha detto...

Io a Nek preferisco Frenk
Romina

Anonimo ha detto...

Frenk Sinatra?
PierAngelo

Anonimo ha detto...

Frenk Bonù!!!!

Andrea Spatti ha detto...

E' PIU' BRAVO LUI DI ME A CANTARE PERO' LUI E' UN RAGAZZO PIU' IMPORTANTE DI QUALCUN ALTRO E IO NON POSSO FARE COME FA LUI PERO' LUI E' SEMPRE UNO CHE FA LE SUE CANZONI FANS.
FRANCO

Anonimo ha detto...

Franco nessuno è più bravo di te a fare le tue canzoni fans.

e non dimentichiamoci di Batman

Fantalberto

Andrea Spatti ha detto...

chie' quello nella foto ciao da silvano savoldelli giacomo.