lunedì 10 giugno 2013

Drupi

Dare troppe arie.
Perchè le persone pazze?
Come Iron Damnit.
Lui dice così. La stagione.
Saranno la mattina, dicono.
Lavora.
Come pulire il prato e l'orto? La rete? I Paletti?
Filo di ferro.
Oggi, Lunedì 10-6-2013. Crescono le ciliegie, maturano.
Come la bella Cinzia quando dorme arriva l'estate. Più calda.
Così, bella.
Bruciare non sanno più.
Deve fare, per armare. Sempre.
Poggiano le poiane per il giorno.
Metal deve dire la canzone, sempre. Per te.
Non fa male così la canzone.
Così, amore mio, adesso anch'io. Per te.
Non sarà più una volta così.
Torna di certo. Avanti come il mondo.
Fa così.
Noi sotto.
Terra, ciao.
                                                                                     Franco B.

 (nella foto gli Iron Damnit citati nella poesia)

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Migliorano sempre di più queste poesie....che romantico! E gli Iron damnit sono grandi!
Balen

SFA Cooperativa Azzurra ha detto...

Svegliati la mattina che ormai è tardi.
FRANCO