lunedì 24 giugno 2013

Diamoci Una Mossa

I brogni, frutti. Piccoli.
Una cicca nell'orto, non cresce niente.
Fa caldo.
Una settimana arriva brutto il tempo.
Le persone.
Questo non è Estate, così.
La gente, il tempo, il pazzo.
Come più chiama così, finisce così.
Se ne va così come una volta, come l'amore.
Così quando si odia. Così. Perchè?
Come l'Estate va, torna.
Così, come il vento. Ferma...Mai.
Puoi fare anche così, stupida.
Fai così, prendo a schiaffi.
Canzone, Gianni Bella.
Dire più niente.
Così se torno indietro tu puoi fare la stupida.
Così.
Sei donna?
                                                                   Franco B.

(l'autore , in seguito ad una relazione travagliata, rievoca i tormenti del passato. In una prima fase recrimina per quanto ha dovuto soffrire; nella seconda si abbandona completamente all'Amore facendo in modo che gli aspetti negativi si possano dimenticare dando spazio solamente ad un dolce ricordo. Nonostante tutto si toglie il classico sassolino dalla scarpa lasciando il dubbio finale all'ignaro lettore.
Il tutto ispirato stavolta dalle parole e le musiche del maestro Gianni Bella).

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Quanti sentimenti.....
Balen

SFA Cooperativa Azzurra ha detto...

Boh. Giù.
FRANCO