lunedì 15 aprile 2013

Le due sorelle educatrici

la Marzia e la Cinzia sono due delle mie educatrici,ma anche due sorelle e sopratutto molto belle.La Marzia senza ripetermi è la migliore, ma la Cinzia è molto più giovane.Entrambe sono minute e per questo anche dispiaciute.Sono molto socievoli e anche se lavorano  con noi non sono arrendevoli. La Marzia è un pò brizzolata invece la Cinzia è nera come il carbone e a volte assieme alzano un gran polverone. Entrambe guidano una Panda ma attenzione quando guida la Marzia non bisogna disturbare altrimenti qualche marciapiede riesce ad urtare, la Cinzia ha una guida più sciolta come quelli di una volta. Con noi sono molto aperte e se qualcosa non và loro la soluzione hanno già. Con noi tutti vanno d'accordo forse perchè non mordono. Grazie a queste due sorelle anche se non sono gemelle.Tante persone dicono che lo fanno per lavoro e noi rispondiamo tutti in coro, fanno di più del loro lavoro, non ci riuscirebbe neanche un toro.
MARCONE

8 commenti:

maurizio.salvetti ha detto...

wow!...:-)

SFA Cooperativa Azzurra ha detto...

Maurizio non ricordi che c'e le hai procurate tu queste bellezze di educatrici

maurizio.salvetti ha detto...

Avrei voluto avere questo merito, ma quando sono arrivato io erano già lì...
Un caro saluto
m

cinzia ha detto...

Grazie Marco! Bellissima! E caspita Marzia è uscita proprio bene in questa foto!

SFA Cooperativa Azzurra ha detto...

mi dispiace Maurizio sei arrivato tardi invece noi c'eravamo già

SFA Cooperativa Azzurra ha detto...

cara Cinzia come fai a non ricordarti di tua sorella quando era giovane forse perchè tu sei un pò più giovane, ma prova a chiedere ai tuoi genitori

marzai ha detto...

In realtà ho una doppia personalità e al verificarsi di alcune condizioni mi trasformo così...
In effetti in gioventù capitava spesso, ora la trasformazione è molto più rallentata. Qualcuno dice anche che trattasi di reicarnazione difettosa (si manifesta solo alcune volte). Comunque il momento della trasformazione è molto doloroso...
marzia

Anonimo ha detto...

hai ragione però a me piaci come sei anche se è stato un po' doloroso non si direbbe che hai superato gli 80 l'importante che tu resti giovane dentro e con noi lo hai sempre dimostrato un'abbraccio Marcone